RINGRAZIAMENTI.
Passato, presente e futuro. Anche il Bicentenario Murattiano ormai fa parte del passato. Abbiamo cercato di onorare degnamente Re Gioacchino Murat attraverso tutta una serie di eventi nell’arco di cinque giorni dal 9 al 13 Ottobre trascorsi. E’ stato un anniversario di passione come di passione è stata la permanenza del Re Gioacchino a Pizzo. Abbiamo operato sotto la continua minaccia di un “ciclone” mediterraneo che è transitato sulle nostre teste tra Sabato 10 e Domenica 11 ottobre, proprio nell’arco temporale dedicato alle Rievocazioni Storiche. Moltissime persone impaurite dal maltempo hanno rinunciato a venire. Ma molte altre, nonostante il maltempo, sono venute lo stesso per vivere forse la più coinvolgente e drammatica rievocazione finora fatta. Ebbene tutti sono rimasti contenti. I complimenti e le congratulazioni hanno letteralmente inondato tutti coloro che hanno dato vita al Bicentenario. Le nostre Rievocazioni storiche si sono riconfermate eventi di altissimo spessore culturale che danno lustro a Pizzo, a tutta la Calabria ed alla Italia intera.
Ma come tutti i successi gli altissimi risultati raggiunti non sono frutto del caso ma del lavoro ed impegno non solo dei soci della Murat Onlus ma anche di molte persone che ci hanno seguito con il loro aiuto in uomini, mezzi ed anche finanziario.
Persone che come Presidente della Murat Onlus mi corre il dovere di ringraziare ufficialmente.
In Primis devo ringraziare l’Amministrazione Comunale di Pizzo nelle persone del Sindaco Dottore Gianluca Callipo e dell’Assessore Dottoressa Cristina MAZZEI, che hanno sempre sostenuto le nostre iniziative con la loro partecipazione attiva e personale non sono agli eventi pizzitani ma soprattutto a quelli aventi rilevanza nazionale [Bicentenario Murattiano della Campagna d’Italia e progetti comuni con il Comune di Napoli] ed internazionali [interrelazioni con il “Souvenir Napoleonien” di Parigi e “Les Amis du Musee Murat” di La Bastide – Murat, ricerca delle ossa del Re Gioacchino]. Particolari ringraziamenti per il transennamento della Piazza, che ha consentito ai Rievocatori di ricostruire le vicende storiche del Re Gioacchino in modo agevole e visibile a tutti i presenti nonché per tutto il sostegno in uomini, mezzi ed attrezzature che ha consentito lo svolgimento dei vari eventi. Oltre agli speciali Ringraziamenti per avere l’Amministrazione concesso il patrocinio ed il sostegno economico alla Murat Onlus per la realizzazione dell’intero progetto del Bicentenario Murattiano, mi corre l’obbligo di ringraziare l’Assessore Cristina MAZZEI per essersi aperta al mondo della storia lasciandosi coinvolgere in pieno nei nostri progetti, nei nostri programmi e nelle nostre aspirazioni. Fondamentale il suo contributo per l’organizzazione del Convegno Internazionale “Murat un Re ai confini dell’Impero” e per l’avanzamento delle ricerche delle ossa del Re Gioacchino Murat.
Ringrazio il Presidente del GAC Costa degli Dei Lico Michele, i funzionari e tutto il team del GAC in quanto sono loro i più importanti sostenitori economici del Bicentenario Murattiano insieme al Comune di Pizzo ed ai Soci della Murat Onlus.
Ringrazio il Dirigente Scolastico dell’Istituto Omnicomprensivo di Pizzo, Prof. Avv. Francesco VINCI, per aver ospitato nell’Aula Magna dell’Istituto gli incontri culturali di Sabato 10/10/2015 e soprattutto per averci dato la disponibilità ad accogliere nel proprio Istituto le Rievocazioni Murattiane di Pizzo in caso di cattivo tempo. Grazie Signor Preside per il vostro atto di coraggio. Siete stato il nostro salvagente che ci ha consentito di andare avanti dritti senza esitare, dandoci la sicurezza che in ogni caso avremmo avuto il nostro porto dove salvarci e svolgere i nostri eventi.
Ringraziamenti vanno a tutta l’Arma dei Carabinieri ed in particolare al Comandante della Stazione di Pizzo Maresciallo Paolo Fiorello che con i suoi uomini ci ha consentito di effettuare nella massima sicurezza gli scontri armati tra i figuranti. Sono note a tutti le tristi vicende di Potenza. C’era molta preoccupazione di tutelare soprattutto il pubblico presente. Sono state individuate con precisione insieme al Sindaco Gianluca Callipo ed al Maresciallo Paolo Fiorello le zone dove gli scontri armati potevano essere svolti nella massima sicurezza e così è stato.
Ringraziamenti speciali al Parroco della Chiesa di San Giorgio don Pasquale ROSANO il quale ci ha fatto dono di due magnifiche Sante Messe in suffragio dell’anima del Re Gioacchino. Veramente speciale la S. Messa di Domenica 11/10/2015 non solo per la partecipazione dei fedeli che hanno riempito oltre ogni limite la Chiesa di San Giorgio, ma soprattutto per la qualità straordinaria delle persone che vi hanno partecipato. Oltre al Sindaco di Pizzo Dottore Gianluca Callipo ed al Maresciallo dei Carabinieri Paolo Fiorello erano presenti SAR Joachim Murat; il principe Joachim Murat con la figlia; la principessa Laetitia Murat con i suoi due figli, figlia del SAR Joachim Murat; il principe Pierre Murat con i suoi due figli; la Principessa Carolina Murat. Contandoli arriviamo a ben dieci esponenti della Famiglia Murat. Un evento mai accaduto nella storia di Pizzo. Erano inoltre presenti un folto gruppo di Soci del Souvenir Napoleonien di Parigi con il Presidente Alain Pigeard, grandissimo storico del Periodo Napoleonico e Monsieur Bernard Chevallier Presidente dell’Associazione “Les Amis du Musee Murat” di La Bastide Murat con un altro folto gruppo di soci. Infine erano presenti appassionati della cultura provenienti da Fuscaldo, Reggio Calabria, Sibari e da diversi altri paesi e città calabresi. Molto consistente la presenza di appassionati della storia provenienti dalla Sicilia e dalla Puglia.
Ringrazio Franco Ranieri della Marina “Da Carmelo”, figlio di Pizzitana che ama Pizzo non meno di tanti Pizzitani e che ha sempre dato la propria disponibilità a fornire il veliero con il quale abbiamo sempre fatto la nostra Rievocazione Storica. Anche quest’anno, nonostante il maltempo, è uscito dal Porto di Vibo Marina per testimoniare la propria presenza ed attaccamento alla nostra Rievocazione. E’ venuto a Pizzo fino all’altezza della Seggiola poi è ritornato indietro per riparare nel Porto di Vibo Marina. Grazie Franco! Sei un Grande Amico! Siamo fieri di avere un Amico come Te!
Ringraziamenti speciali a tutti i componenti dell’Orchestra d’archi diretta dal M° Fabio Conocchiella, con i soprani Caterina Francese e Claudia Andolfi, il tenore Sergio Sangiuliano e all’organo il M° Sergio Coniglio che hanno dato vita, all’interno della Chiesa di San Giorgio ad un Concerto veramente indimenticabile.
Ringraziamenti speciali al Coro Polifonico “San Giorgio” diretto dal M° Sergio Coniglio, che con la partecipazione dei soprani Claudia Andolfi e Etta Pisano, ed all’organo del M° Rosario Alviano hanno animato la vera S. Messa del Bicentenario, quella del 13/10/2015.
Ringraziamo tutti gli Amici che a Noi sono giunti da ogni parte d’Italia e d’Europea per onorare questa importantissima ricorrenza del Bicentenario della morte del Re Gioacchino Murat.
Ringraziamo la Preside Bianca TRAGNI che è venuta da Altamura con un numeroso gruppo di soci del Club Federiciano di Altamura che nello spazio temporale a LEI riservato non solo ha presentato il suo libro “MURAT” ma ha fortemente sensibilizzato, anzi entusiasmato, verso la cultura storica murattiana tutta la platea dell’Aula Magna dell’Istituto Omnicomprensivo di Pizzo.
Ringraziamo gli amici di Occhiobello nella persona del Sindaco Daniele Chiarioni nonché il giornalista Maurizio Romanato e l’attore Roberto Chianura e degli altri partecipanti per aver portato a Pizzo la loro esperienza e la loro testimonianza sulla Battaglia di Occhiobello che segno l’inizio della fine del Re Gioacchino Murat.
Ringraziamo il Coro della Coop. “La Voce del Silenzio” per il canto in dialetto pizzitano dal Titolo : Onuri o’ Re! Musica: Mimmo Schipilliti e Lino Vallone . Testi ed elaborazione testi della tradizione pizzitana: Holmo Marino – Lino Vallone -Tiziana Ceravolo con il quale hanno deliziato tutti i presenti nell’Aula Magna dell’Istituto Nautico di Pizzo nella magica mattinata risorgimentale del 10/10/2015.
Ringraziamo tutti i gruppi Storici che ancora una volta ci hanno onorato della loro presenza consentendoci in tal modo di rinnovare le Rievocazioni Storiche murattiane di Pizzo, che ormai hanno assunto una rilevanza sopranazionale. Parlo del 40° di Linea proveniente da IVREA, dell’Armata di Mare Borbonica proveniente da Savona, dal 23° Dragoni 3° Squadrone proveniente da IVREA, del 2° Cavalleggeri dell’esercito napoletano di Re Gioacchino Murat proveniente da Tolentino, del 1° Reggimento Estero dell’Esercito di Re Ferdinando di Borbone proveniente da Cassino, del 13 Lucania Reggimento di Fanteria di Linea dell’Esercito di Re Ferdinando di Borbone proveniente da Potenza, dello Stato Maggiore Napoleonico e da ultimo dal 5° Reggimento di Fanteria di Linea dell’esercito napoletano di Re Gioacchino Murat proveniente da Pizzo.
Grazie a tutti i Rievocatori!
Siete stati come sempre all’altezza della situazione riuscendo a ricostruire una vicenda di due secoli fa in un modo talmente realistico da coinvolgere le persone presenti fino a farle profondamente emozionare e commuovere. BRAVISSIMI! GRAZIE!!!!
Ringraziamenti davvero speciali alle nostre bravissime ed eccezionali Voci Narranti che ci hanno accompagnato durante tutta la Rievocazione dello Sbarco. Parlo del Prof. Domenico Sorace e della Prof.ssa Antonia CRUPI che parlando in Italiano e Francese hanno consentito a tutti, sia italiani che francesi, di capire quello che stavano vivendo conquistandoli e coinvolgendoli in pieno nella tragica storia di Re Gioacchino.
Un Grazie anche alla parte femminile del Gruppo storico Gioacchino Murat che ha costituito l’ossatura sia del Corteo Storico Murattiano che della Rievocazione storica dello Sbarco, Arresto, condanna e fucilazione del Re Gioacchino Murat animando benissimo la Piazza di Pizzo e tutte le scene nelle quali è stato coinvolto il popolo di Pizzo. Ringraziamenti anche ai ragazzi e dirigenti del Gruppo Folk “Le Chiazzarole di Tropea” che ancora una volta hanno risposto positivamente al nostro invito deliziandoci con i loro canti e balli popolari tropeani.
Ringraziamenti sentiti agli Amici di Kamplete Associazione di Rievocazione storica di Amantea che non solo hanno contribuito ad animare la Piazza di Pizzo, ma soprattutto hanno ricostruito, per la prima volta, l’importantissima scena del Processo a Re Gioacchino dando a seguire, in modo magistrale, pubblica lettura della Sentenza di morte.
Ringraziamenti anche alla Protezione Civile di Pizzo e di Vibo Valentia per l’aiuto organizzativo dato ai fini del mantenimento dell’ordine pubblico, alla Croce Rossa Italiana per l’assistenza sanitaria in caso di bisogno.
Un ringraziamento davvero particolare a tutti i soci e simpatizzanti dell’Associazione Culturale Gioacchino Murat Onlus, a Toto per il Grupo storico, Lino per il Gruppo di Ballo, Cirino per il 5° Real Calabria, Claudia per la sua attiva e qualificata partecipazione artistica agli eventi musicali e di ballo storico, Enza ed Enrico per avere egregiamente organizzato la Cena del Re, Sara per il Mercatino Storico, Rosella, Domenico per la Voce Narrante, Daniele, Natalia per aver animato le Sante Messe, Anna, Elena, Chiara, Pina, Concetta, Teresa, Francesco, Giuseppe, Rosita, Pippo, Michele ed a tutti gli altri. Un gruppo di sognatori convinto che attraverso la diffusione della conoscenza della Storia si possa dare un contributo per migliorare il mondo. Un gruppo di Amici convinti che non c’è futuro se non si conosce il proprio passato. Abbiamo iniziato nel 1993. Abbiamo ottenuto risultati assolutamente impensabili e del tutto straordinari. Abbiamo raggiunto vette inimmaginabili. Non ci dobbiamo fermare, ma facendo ricchezza della nostra esperienza, che è vera ricchezza, costruire il nostro, il vostro futuro pensando sempre in grande.
Ringrazio infine tutti Voi, proprio tutti, che avete partecipato in qualunque modo alla nostra Rievocazione Storica in onore e ricordo della tragica storia del Re Gioacchino Murat. Sopra ho provato ad elencarvi tutti, ma siete così tanti che il rischio di dimenticare qualcuno è veramente concreto. Se succederà vi chiedo scusa anticipatamente.
Vi ringrazio perchè sfidando i pericoli del ciclone, passato sulle nostre teste, per essere con noi in queste giornate avete dimostrato di apprezzarci, di stimarci, di volerci bene.
E Noi tutti vi abbiamo ricambiato regalandovi delle Rievocazioni magnifiche, coinvolgenti, veritiere, emozionanti.
I Murat erano commossi, gli Amici del Souvenir Napoleonien di Parigi, gli amici dell’Associazione “Les Ami du Musee Murat” di La Bastide Murat, gli Amici di Altamura del Club Federiciano, il Sindaco e gli altri amici di Occhiobello erano emozionati oltre che contenti e soddisfatti. Si tratta di persone che hanno fatto centinaia anzi migliaia di chilometri per rivivere con noi gli ultimi giorni del Re Gioacchino.
“Messier Pagnottà BRAVO! Bravi tutti! Viva lo Pizzò! Viva l’Italia!” Ebbene sentirsi dire queste parole mi ha riempito non solo di gioia ma di orgoglio, perche Noi tutti siamo riusciti a trasmettere a questi amici, anzi a tutti gli amici presenti le EMOZIONI che noi tutti provavamo durante i vari momenti della Rievocazione.
Ancora GRAZIE a tutti quelli che ci hanno aiutato in qualunque modo l’abbiamo fatto.
Segnatevi la data dell’8 ottobre 2017. E’ una data fantastica perchè quando Murat venne a Pizzo nel 1815 era un 8 ottobre ed era di Domenica.
Pizzo 21/10/2015
                                                                                                                                                               Giuseppe PAGNOTTA
                                                                                                                                     (Presidente Associazione Culturale Gioacchino Murat Onlus)

Pin It on Pinterest

Share This
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: