Pubblicato il 10 mar 2016
Il servizio della Stampa sull’apertura della cripta sotterranea nel Duomo di Pizzo, in provincia di Vibo Valentia, alla ricerca dei resti del re di Napoli Gioacchino Murat, che nel 1815 fu catturato, processato e fucilato nella cittadina calabrese.

Pin It on Pinterest

Share This
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: