Ogni Comune dovrebbe esercitare ogni azione possibile per la conservazione, rivalutazione e  valorizzazione del proprio patrimonio storico culturale. Il Comune di Pizzo con la delibera n, 140 del 26/9/2017 ha dimostrato che volere e potere intitolando un pezzo delle proprie vie cittadine in memoria di Gioacchino Murat, Re di Napoli del 1808 al 1815 e cognato dell’Imperatore Napoleone Bonaparte, che a Pizzo trovò la morte per fucilazione ed il cui corpo ancora vi giace sepolto nella fossa comune all’interno della Chiesa Matrice di San Giorgio. Scalinata Gioacchino Murat ora non è più un pezzo di strada comunale come tante altre nella toponomastica cittadina ma diventa un luogo che ufficialmente  ricorda  a tutti la storia di Pizzo che dopo il 13 ottobre del 1815 resta legata indissolubilmente alla storia dell’Impero Napoleonico e quindi alla Storia Universale dell’Umanità.

 

Pin It on Pinterest

Share This
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: