STORIA DEL RISORGIMENTO ITALIANO

Saverio Musolino, in occasione dell’uscita nelle sale del film Noi credevamo del regista Mario Martone, scrisse:

«Un’unificazione fatta dal Nord – guidata dal Piemonte – venuto a liberare e civilizzare un Sud represso e incapace di autodeterminazione è una tesi storica inaccettabile nel momento in cui non prende in considerazione, si trascurano i sacrifici di tanti patrioti meridionali, tra i primi ad avere consapevolezza della necessità e di un’Italia Unita con una Costituzione».

C’è un orgoglio del Sud di rivendicare, indipendenza, unità costituzione e libertà tanti anni prima degli eventi del 1860, che Saverio Musolino esplicita in questi termini:

«Il contributo meridionale non fu subalterno ai disegni che maturarono in altre parti d’Italia: il Mezzogiorno volle l’Unità e fu determinante nel realizzarla e nel modo in cui essa si realizzò.[CONTINUA]

La Setta dell’Unità Italiana di Napoli

scritto da Angelo Martino sul Nuovo Monitore Napoletano n. 40

Pin It on Pinterest

Share This
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: