ASSOCIAZIONE CULTURALE GIOACCHINO MURAT ONLUS

Piazza Generale Malta n. 4  –  89812  PIZZO (VV)

Telefono Sede e Fax  0963/532218 – Telefono Segreteria Castello di Pizzo 0963/532523 Email:  info@murat.it

 Web Site – http://www.murat.it

*************************************************************************************

Al Signor Sindaco del Comune di Pizzo

p.c.:

All’Assessore al Turismo Professor Carmine CAVALLARO.

All’Assessore all’Igiene Professore Raffaele Molè

All’Assessore alla Cultura Professor Ivano TUSELLI

Al Direttore Generale del Comune di Pizzo dottor Domenico Libero SCUGLIA

Alla Responsabile del Servizio Cultura e del Castello Dott.ssa Isa Scordamaglia

Al Comandante dei Vigili Urbani

********************************************************************************

Oggetto: Terza Rievocazione Storica Murattiana. Comunicazione e richieste varie. Richiesta di Patrocinio.

^^^^^^

            Ill.mo Signor Sindaco con la presente porto a conoscenza della Signoria Vostra, il dettaglio degli aspetti tecnico organizzativi della Terza Rievocazione Storica Murattiana che il Direttivo della Nostra Associazione ha deliberato di organizzare per le giornate di Sabato 7 Ottobre 2006 e Domenica 8 Ottobre 2006.

I Gruppi di Rievocazione Storica giungeranno nel comune di Pizzo nella  tarda mattinata del Sabato 7 Ottobre 2006: i Gruppi provenienti dal Nord Italia  giungeranno  con il treno alla Stazione di Vibo Pizzo alle ore 10:39; quelli del Centro Italia con un autobus proveniente da Tolentino; mentre il Gruppo proveniente dalla Sicilia arriverà con mezzi propri.

Il punto d’accoglienza, considerata la indisponibilità dei locali del  Museo della Tonnara è stato stabilito presso il Villaggio Turistico Napeto Club di Ceravolo Ilenia in Via Riviera Prangi,  dove tutti i Gruppi troveranno ospitalità.

            Nel pomeriggio del Sabato sarà rievocata la prima venuta di Re Gioacchino a Pizzo del Maggio 1810: quando di passaggio verso Scilla, dove il suo esercito era schierato per invadere la Sicilia, decise di visitare Pizzo. In quell’occasione donò 2000 ducati al Canonico Masdea  per il completamento della ricostruzione della Chiesa di San Giorgio che aveva subito tremendi danni in occasione del terremoto dell’anno 1783 e che ancora attendeva il completamento. Il Corteo Rievocativo composta di circa sei cavalli con 80 rievocatori tutti in costumi e divise d’epoca,  inizierà il suo percorso partendo dalla Villetta Comunale sita di fronte alla Scuola Media. A seguire Via Marcello Salomone, Corso San Francesco, Corso Garibaldi, Piazza della Repubblica, Via Guglielmo Marconi,  Via  Benedetto Musolino, Via Marincola, Piazza della Repubblica.

In Piazza tra i due monumenti  è necessario che la S.V.Ill.ma disponga l’allestimento di  un piano rialzato di almeno un metro avente superficie di almeno  metri 3*2 circa,  onde consentire i saluti delle Autorità presenti, compresa la S.V.,  ai gruppi partecipanti e le consegne degli attestati di partecipazione. Verrà, altresì,  ricordata la prima istituzione della Provincia di Vibo Valentia con la contestuale lettura del Decreto Istitutivo della stessa. Al termine della manifestazione i Gruppi dopo un saluto sulla tomba di Re Gioacchino (truppe murattiane) e l’occupazione virtuale del Castello (truppe borboniche)  sciameranno per la Città in libera uscita dove simuleranno duelli ed altre esercitazioni militaresche.   

La Seconda Rievocazione ha come punto di partenza la Marina di Pizzo. Qui giungerà  alle ore 10: 00 del mattino il veliero da Vibo Marina con a bordo Gioacchino Murat ed i suoi soldati. Nel caso in cui per impedimenti vari (maltempo o altri eventi di forza maggiore) in veliero non fosse disponibile il  Corteo in ogni caso avrebbe come punto di partenza la spiaggia di Pizzo Marina. L’itinerario previsto è:  Lungomare Cristoforo Colombo, Via Vittorio Emanuele III, Piazza della Repubblica, Via delle Grazie, Località La Parrera, Via delle Grazie, Piazza della Repubblica, Via Marincola, Piazza Benedetto Musolino, Castello di Pizzo. Al Castello la Rievocazione prosegue con le principali scene della tragedia murattiana che saranno svolte su di una pedana di legno, da predisporre a cura della S.V.,  collocata sulla torre piccola del Castello in modo tale da essere visibile dalla Piazza. Il termine della Rievocazione è previsto per le ore 13 di Domenica 8 Ottobre p.v.

            Nei giorni 7 ed 8 ottobre 2006 sarà organizzata anche una estemporanea di pittura e scultura in Piazza della Repubblica. Numerosi artisti eseguiranno le loro opere in diretta. Una Giuria attribuirà dei premi ai partecipanti. Le opere finite saranno donate all’Associazione Murat. Esse costituiranno il primo nucleo della Pinacoteca della Città di Pizzo. 

            Le Manifestazioni Murattiane continueranno nelle Giornate di Giovedì 12 ottobre 2006 e Venerdì 13 ottobre 2006, durante le quali saranno ospiti della Città il Principe Desireè Murat con consorte e due persone al seguito e precisamente il Signor Alfio Pappalardo e consorte. In particolare la mattina del Giovedì  abbiamo organizzato una Visità del Principe presso la Sede del Comune per un incontro tra l’ultimo dei Murat e Lei insieme agli altri  Amministratori. Nel pomeriggio partiranno le Giornate di Studi storici articolate su due Convegni sui seguenti argomenti:

            «Giornate di Studi Storici», Quarta edizione,  Prima parte,  sul tema: “Gli albori del Risorgimento sono negli eventi del 1815 a Pizzo?” . Introduzione: Avv. Domenico SORACE. Relatori: Prof.. Ulderico NISTICO’; Prof. Saverio DI BELLA.  Sede: Museo della Tonnara.

La sera presso un Ristorante di Pizzo, ancora da definire, l’Associazione ha organizzato la

        Cena del Re. Cena storica con menù tipico del periodo murattiano alla quale la S.V. insieme alla consorte è invitata a partecipare.

Il Giorno successivo, Venerdì 13 ottobre 2006, presso i locali del Museo della Tonnara, le manifestazioni continuano con

            la Presentazione del libro “Murat è a Pizzo” da parte dell’autore Alfio PAPPALARDO e la seconda parte delle

            «Giornate di Studi Storici», Quarta Edizione,  sul tema : ”Napoleone e Murat: conquistatori o liberatori delle popolazioni del Meridione d’Italia?”. Introduce Il Prof. Franco CORTESE. Relatori: Prof. Vincenzo VILLELLA; Dott. Agostino CARRABBA.

Premesso quanto sopra, per una buona riuscita delle Rievocazioni Storica è necessario che l’Ente dalla S.V. rappresentato ci fornisca un adeguato aiuto logistico e strumentale e precisamente:

  • Si renda disponibile per la Visita di Cortesia del Principe Desireè Murat alle Autorità Cittadine;
  • Autorizzi l’uso gratuito della Sala Convegni del Museo della Tonnara nel pomeriggio del 12 ottobre e la mattina del 13 ottobre 2006;
  • Renda possibile attraverso l’emanazione delle necessarie ordinanze, lo svolgimento sia del Corteo del Sabato che di quello della Domenica disponendo per tempo  il divieto di transito e sosta lungo le Vie attraversate dai due Cortei limitatamente al periodo di transito degli stessi ed in modo tale da evitare che gli automezzi privati e pubblici siano d’intralcio al fluire degli stessi  o alla loro riuscita.
  • Transenni la Piazza delle Repubblica in modo tale che, dal momento in cui Murat arriva in Piazza e fino al suo arresto, l’area compresa tra il Bar Dante, Bar Ercole, Fontana del Commercio, Spuntone e Castello sia riservata esclusivamente ai Rievocatori del Passato e non sia  accessibile al pubblico. Dovrà altresì essere completamente sgombra da autoveicoli la Via delle Grazie ed il parcheggio La Parrera. In essi avverranno gli incontri tra Murat e le donne di Pizzo, Murat e la Signora Donna Felicia Ascoli moglie di D. Tommaso Caparrotta; lo scontro a fuoco tra Murat ed il Trentacapilli; lo scontro a fuoco tra Murat e gli uomini di Giorgio Pellegrino.  
  • Predisponga un servizio di raccolta dei rifiuti organici equini che deve necessariamente chiudere il Corteo del Sabato e di pulizia la Domenica mattina dell’area antistante la Scuola Elementare destinata al Mercatino Storico al termine dello stesso previsto per la tarda mattinata;
  • In Piazza della Repubblica è necessario spostare temporaneamente i vasi collocati tra il Monumento  a Re Umberto  e la Croce dell’antica Chiesa del Cristo della Rocca;
  • Renda disponibili i locali del Castello il pomeriggio del 7 Ottobre 2006 e la mattina di Domenica 8 ottobre 2006 per la realizzazione delle Rievocazioni Storiche chiudendo per la mattinata della Domenica la fruibilità pubblica del Museo Murattiano;
  • Collochi presso la torre piccola un’adeguata base di legno come lo scorso anno onde consentire la visibilità dalla Piazza di quanto su di essa verrà svolto nella mattinata della Domenica 8 Ottobre p.v.

Tutto quanto sopra premesso si chiede, da ultimo, alla S.V. Ill.ma

il Patrocinio del Comune di Pizzo.

Sicuro che le nostre richieste troveranno il giusto riscontro e riconoscimento invia i più distinti Saluti  da parte di tutti i membri della nostra Associazione oltre che quelli propri personali.

Pizzo li,  17  Settembre 2006

                                         IL PRESIDENTE DELL’ASSOCIAZIONE MURAT ONLUS

                                                           Dottor Giuseppe Pagnotta  

Pin It on Pinterest

Share This
%d bloggers like this: